Archive for the 'antiproibizionismo' Category

Addio ad Andrea Tosa, il “guerriero radicale”

Ci ha lasciato pochi giorni fa Andrea Tosa, storico militante radicale e figura molto nota in città, iscritto fin dal 1974 e presente all’epoca delle prime riunioni che si tenevano nella casa cineteca di Angelo Humouda in Via Luccoli,  quindi consigliere comunale dal 1977 al 1981 e primo radicale ad entrarvi a Genova, anche se in realtà era subentrato ad Adele Faccio e l’eletto avrebbe dovuto essere Pannella .

Chi scrive queste poche righe in quel periodo lo aveva conosciuto soltanto dalle cronache giornalistiche, ma non ebbe esitazioni a votarlo alle Elezioni Regionali del 1990 come candidato della Lista Antiproibizionisti sulla Droga all’epoca del suo riavvicinamento al Partito Radicale preferendolo ad altri candidati ben più pannelliani .

Fu eletto consigliere provinciale, mentre in regione e comune era andato Vittorio Pezzuto e le pagine più importanti di quella esperienza che ci portò a modificare la legge sulla droga con il Referendum del 1993, a restituire la libertà terapeutica ai medici e a introdurre (con molti colpevoli anni di ritardo) politiche di riduzione del danno le scrisse certamente lui .   Tra quelle di Andrea una contestazione con tanto di cartello al collo esibito nella tribuna delle autorità alla visita genovese di Giovanni Paolo II del 1990 (quanti dei morti di AIDS e dei contagiati di quegli anni gli dobbiamo ?), naturalmente fu allontanato e raccolse molte critiche, ma anche in quell’occasione aveva avuto del coraggio .

E coraggio e temerarietà ne aveva dimostrati di sicuro negli anni ’70 in manifestazioni e disobbedienze civili per l’aborto, l’obiezione di coscienza e contro le leggi speciali per cui aveva rischiato diverse volte il carcere e anche nel votare spesso contro le mozioni generali e le indicazioni di Marco Pannella nei Congressi Radicali  .

Quest’ultima cosa gli era costata abbastanza cara perché negli anni successivi perse il suo ruolo e dopo il 1979 non ebbe più l’occasione di candidarsi a livello nazionale.  Sul finire degli anni ’80 però era stato capace di riproporsi ed era stato tra i promotori delle Liste Antiproibizioniste per il Parlamento Europeo e alle Amministrative (nelle quali fu eletto), nel 1992 tentò la candidatura al Senato nella Lista Sì Referendum di Teodori e Giannini .

L’ultima sua partecipazione diretta furono la campagna sul Referendum Droga e quella per i 30.000 iscritti del 1993, poi le nostre strade (per via di Berlusconi) si divisero e la sua passò per una seconda esperienza in consiglio provinciale (fu anche per un breve periodo assessore alla cultura) , una lunga militanza nei Cobas, i cortei del G8 (ma in quelli dove si trovava non avvennero incidenti), i comitati per i Referendum Acqua e No-Gronda e più recentemente il M5S e la Lista Civica Chiamami Genova, senza peraltro farsi mancare molte domeniche trascorse allo stadio anche in trasferte proibitive e improbabili (era juventino e nel 1973 era a Belgrado…) .

Eravamo rimasti amici e nel 2010 e 2013 cercò di aiutarci a raccogliere le firme in condizioni molto difficili per le Regionali e le Politiche, ma pochi mesi dopo in occasione di una campagna referendaria bastò l’accenno di una intesa berlusconiana su alcuni quesiti a farlo fuggire precipitosamente con firme già raccolte che si persero e finirono chissà dove .

Andrea è stato una figura irrinunciabile nel gruppo radicale genovese anche quando non ne faceva più parte da tempo per la sua fantasia, generosità, imprevedibilità e quel tanto di ingenuità e di follia che corrispondevano all’immagine eroica dei radicali ben più di tutti gli altri che ne hanno fatto parte per oltre quattro decenni .  Proprio per questo è intollerabile e inaccettabile vederlo andar via in questo modo e mancherà maledettamente a tutti noi .

Per chi vuole portargli un ultimo saluto i funerali si terranno mercoledì 15-11 alle 10 presso il Tempio Laico del Cimitero di Staglieno .

tosa sec sa 11-11-17

Valter Vecellio ricorda Andrea Tosa a Radio Radicale

https://www.radioradicale.it/scheda/525109/valter-vecellio-ricorda-il-radicale-andrea-tosa  

radikrekk lav 2-12-77af con 9-2-08-radicge ultimotango lav 15-2-76radikrai tosa 7-1-78-radikrai tosa lav 7-1-78-andrea tosa 20132013 018tosa amngiustlibertà 2013

tosa obiezione coscienza stampa 20-11-77

articolo Stampa 20-11-1977

andrea tosa aliseo aborto stampa 13-2-75

Teatro Aliseo Genova – prima pagina Stampa 13-2-1975

Tosa vs GPII sec 16-10-1990andrea tosa siri lav 13-6-79tosa ntc sec 27-12-92manref tosa 3-

tosa water revolution secxix14-6-11 - Copia

 

 

Annunci

“I DIECI GRAMMI DEL RAGAZZO DI LAVAGNA E I MILIARDI DELLA MAFIA”

articolo di Roberto Saviano pubblicato da Repubblica il 15-2-2017

lamiaombra.it/i-dieci-grammi-del-ragazzo-di-lavagna-e-i-miliardi-della-mafia/39923

perq-sec-14-1-2017perq-sec-14-1-2017

“BASTA VITE SPEZZATE DAL PROIBIZIONISMO”

 

dichiarazioni di Riccardo Magi e Antonella Soldo sul suicidio di un ragazzo di 16 anni a Lavagna a seguito di una perquisizione domiciliare

radicali.it/20170213/droga-radicali-basta-vite-spezzate-dal-proibizionismo

ilsecoloxix.it/p/levante/2017/02/13/ASs3oVGG-lavagna_perquisizione_durante.shtml

 

 

A Genova in sciopero i lavoratori del Ser.T. per l’inagibilità dei locali

 

Continua la protesta degli operatori dei Ser.T. che vedono da ben due anni una delle quattro sedi inagibile e da diversi mesi la sede di Via Sampierdarena chiusa e provvisoriamente spostata insieme al centro di somministrazione del metadone presso l’Ospedale Celesia di Rivarolo .

Ieri si è tenuto il preannunciato sciopero, con un corteo nelle strade del centro concluso presso l’aula dove si stava tenendo il Consiglio Regionale; alla manifestazione ha aderito anche la Comunità di San Benedetto al Porto .

Se le risposte di ASL e Regione stentano a manifestarsi va rimarcato però come i problemi partano da lontano e abbiano cominciato a manifestarsi nel precedente ciclo amministrativo: l’inadeguatezza dei locali di Sampierdarena era nota da anni insieme alla necessità di sostituirli con un’altra sede, l’accorpamento del Ser.T. della Valbisagno con quello del Levante deciso nel 2014 non è una soluzione accettabile, mentre paradossalmente l’unica decisione responsabile finora assunta è stata quella dell’Assessore Viale dello spostamento temporaneo presso il Celesia, che ha impedito un ridimensionamento ulteriore .

Sulla ristrutturazione delle sedi esistenti, l’individuazione dei nuovi locali e la progettata riorganizzazione su due ambiti (Medio Ponente e Valpolcevera) del Ser.T. di Sampierdarena nei giorni scorsi Repubblica aveva intervistato il Direttore Generale della ASL 3 Franco Bottaro . Alle sue interessanti e impegnative dichiarazioni i pazienti e gli operatori si aspettano che seguano presto fatti concreti .

 

l’articolo sulla manifestazione di Viviana Correddu per “Il fatto quotidiano”

ilfattoquotidiano.it/2016/11/15/genova-in-sciopero-i-lavoratori-dei-sert-poche-sedi-e-servizi-sempre-meno-garantiti/3193385

e l’intervista a Luigi Bottaro pubblicata da Repubblica il 7-11-2016

genova.repubblica.it/cronaca/2016/11/10/news/la_rivoluzione_dei_sert_nuove_sedi_e_rilancio_di_quarto-151698710

sert-rep-ge-10-11-2016

“Legalizziamo !” – Anche il Sindaco di Genova Marco Doria firma la proposta di legge per la legalizzazione della cannabis

firma-marco-doria-consiglio-25-10-2016

Negli ultimi giorni di raccolta firme a Genova anche il Sindaco Marco Doria aderisce alla campagna “Legalizziamo !” e sottoscrive nella sala rossa la proposta di legge per la legalizzazione della cannabis promossa da Associazione Luca Coscioni e Radicali Italiani che a Genova e in Liguria ha avuto le adesioni e il sostegno di Rete a Sinistra, Possibile, Giovani Democratici e dell’IDV oltre a quello della rete dei grow-shop che ha messo a disposizione i propri punti vendita per la raccolta delle firme e il cui elenco completo è leggibile sul sito http://www.legalizziamo.it .

Genova si era già schierata, con il voto favorevole del suo primo cittadino, per la legalizzazione nel marzo 2015 grazie ad una mozione proposta da Marianna Pederzolli in Consiglio Comunale .  Con la firma del Sindaco si conferma quindi l’impegno della città per la legalizzazione, a favore dell’antiproibizionismo e contro il narcotraffico .

La firma di Marco Doria segue quelle di altri sindaci e amministratori locali come Chiara Appendino e Sergio Chiamparino in Piemonte, Federico Pizzarotti a Parma, Luigi De Magistris a Napoli, Leoluca Orlando a Palermo e Fabio Fucci a Pomezia .

 

Marianna Pederzolli  – consigliere comunale di Rete a Sinistra

Marta Palazzi – segretaria Associazione Radicali Genova

 

genovatoday.it/politica/legalizzazione-cannabis-firma-doria.html

 

 

 

 

“Legalizziamo ! Last days” tavoli a Genova, Savona, Sanremo e La Spezia dal 21 al 23-10

 

 

pannella 1997.jpglegalizziamo-last-days

erbe-21-10-6idv-1-15-10-16

marassi-26-10-2

Segnaliamo gli ultimi appuntamenti a Genova, La Spezia, Ventimiglia, Savona e Sanremo della campagna sulla proposta di legge per la legalizzazione della cannabis ormai vicina al traguardo delle 50.000 firme e al deposito in parlamento .

In questo fine settimana sarà possibile firmare :

a GENOVA:

  • venerdì 21-10  in VIA CANEVARI (Borgo Incrociati) (ingresso metropolitana) dalle 16,30 alle 19,30
  • venerdì  21-10  presso il Circolo MERLINO in Via Galliano 13 (Sestri Ponente) dalle 17,30 alle 19  (organizzato da Possibile)
  • venerdì  21-10   in PIAZZA DELLE ERBE    dalle 21 alle 24
  • sabato  22-10  in VIA XX SETTEMBRE (altezza ex-cinema Orfeo) dalle 16 alle 19,30

a VENTIMIGLIA:

  • sabato 22-10  in  VIALE REPUBBLICA   dalle 10 alle 12,30

a SANREMO:

  • sabato 22-10 in PIAZZA COLOMBO (nei pressi delle fontane)  dalle 15 alle 17,30

a LA SPEZIA:

  • venerdì  21-10 in VIA XX SETTEMBRE (davanti a IPSIA Domenico Chiodo dalle 11,30 alle 13,30
  • venerdì 21-10 in VIA BRAGARINA (davanti a Istituto Tecnico Fossati Da Passano) dalle 11,30 alle 13,30
  • venerdì 21-10 in VIA XV GIUGNO (davanti a Liceo Scientifico Pacinotti) dalle 11,30 alle 13,30
  • venerdì 22-10  presso il Grow Shop ARTI FLORA in Piazza Kennedy 22 dalle 15 alle 19
  • sabato 22-10  in PIAZZA VERDI (davanti al Liceo Classico Costa) dalle 11,30 alle 13,30
  • sabato 22-10 in VIA ALDO FERRARI 37 (davanti al Liceo Mazzini) dalle 11,30 alle 13,30
  • sabato 22-10 in VIA CARDUCCI 120 (davanti all’ISS Cardarelli) dalle 11,30 alle 13,30
  • sabato 22-10 in PIAZZA BEVERINI   dalle 10 alle 18
  •     (organizzati dai Giovani Democratici di La Spezia e da Arti Flora)

a SAVONA:

  • domenica 23-10  Portici VIA PALEOCAPA (angolo Corso Italia) dalle 15,30 alle 19 (organizzato da Rete a Sinistra)

A GENOVA sarà ancora possibile firmare in COMUNE presso la SEGRETERIA GENERALE (Palazzo Tursi) e l’UFFICIO ELETTORALE (Corso Torino) fino a venerdì 28-10 .

Ringraziamo molto Gianpaolo Malatesta e Possibile che nelle ultime settimane hanno fornito sostegno e apporto di loro militanti ai tavoli genovesi, Marianna Pederzolli, Paola Ottonello, David Burlando, Maurizio Avvenente e l’IDV, Marco Ravera, Franco Zunino, Antonio Staita, Gian Piero Buscaglia, Fabrizio Repetto, Marina Liberatori, Davide Favarato, Eugenio Moscatelli e i Giovani Democratici che hanno permesso l’uscita di queste postazioni e ci hanno aiutato con generosità .

 

per contatti:  Stefano Petrella  010212258  stefan_petr@libero.it     Marta Palazzi 3477608578  martapalazzi@gmail.com   Gian Piero Buscaglia  3297216116  postagraf@gmail.com

“In scienza e coscienza: fine vita, dignità e libertà della persona” convegno a Genova giovedì 13-10

in-scienza-e-coscienza

Segnaliamo il dibattito sull’eutanasia organizzato da Possibile che si terrà giovedì 13-10 con la presenza tra i relatori di Carlo Troilo, Franco Henriquet e Beatrice Brignone invitandovi ad essere presenti .

Prosegue intanto la raccolta firme sulla proposta di legge per la legalizzazione della cannabis .

A Genova oggi e sabato pomeriggio si terranno tavoli in Via XX Settembre, mentre domani sera si potrà firmare in occasione del convegno sul fine vita presso la Sala Conferenze del Bi.Bi. Service .

  • mercoledì 12-10  in VIA XX SETTEMBRE (altezza ex-cinema Verdi) dalle 17 alle 19,30
  • giovedì  13-10  Sala Conferenze BI. BI. SERVICE (in Via XX Settembre 41) dalle 20,30
  • sabato 15-10 in Via XX SETTEMBRE (altezza Mondadori)  dalle 16 alle 19 (organizzato da Maurizio Avvenente e IDV)

tav-erbe-23-9-4

Si può firmare inoltre presso la Segreteria Generale del Comune (Palazzo Tursi) e l’Ufficio Elettorale (in Corso Torino) .

 

Stefano Petrella  010212258  stefan_petr@libero.it    Marta Palazzi  3477608578  martapalazzi@gmail.com


Categorie