In North Dakota Sioux sul piede di guerra contro l’oleodotto

La polizia del Nord Dakota ha arrestato ieri  141 nativi ed ecologisti a Standing Rock durante lo sgombero dell’Oceti Sakowin Treaty Camp, allestito da alcuni mesi per protestare contro la costruzione di un oleodotto che dovrebbe attraversare la Riserva Sioux .

Gli agenti hanno usato blindati e gas lacrimogeni per disperdere i circa 300 manifestanti dell’accampamento allestito in terreni che i Sioux considerano sacri e dove la conduttura “Dakota Access” (circa 2000 km di condotte dal Nord Dakota all’Illinois e un costo stimato di 4 miliardi di dollari) dovrebbe passare .

I nativi temono che l’oleodotto possa compromettere  le falde acquifere a cui attinge la Riserva e inquinare il fiume Missouri; dallo scorso aprile hanno occupato pianure e strade e presentato denunce presso una corte federale nel tentativo di bloccare il progetto .

corriere.it/reportages/esteri/2016/sioux

http://www.unicornriot.ninja/?p=10746

notizia segnalata da Soconas Incomindios il 28-10-2016

campo7

tomba-toro-seduto

standing-rock-poster

 

 

 

 

Advertisements

0 Responses to “In North Dakota Sioux sul piede di guerra contro l’oleodotto”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: