CINQUE ANNI SENZA L’ADELE

Adele, dal “portale storico” della Camera dei Deputati, Tu risulti così: Adele Faccio, nata a Pontebba (Udine) il 13 novembre 1920, deceduta il giorno 8 febbraio 2007; laurea in lettere, pubblicista.

VII Legislatura: Gruppo parlamentare del Partito Radicale, membro dal 5.07.1976 al 13.12.1978, vicepresidente dal 15.07.1976 al 21.04.1978, segretario dal 21.04.1978 al 13.12.1978;

VIII Legislatura: Gruppo parlamentare del Partito Radicale, membro dal 20.06.1979 al 11.07.1983;

X Legislatura: Gruppo parlamentare Federalista Europeo, membro dal 16.07.1987 al 18.04.1989; Gruppo misto: membro dal 18.04.1989 al 23.05.1990.

Di Te, noi ricordiamo il sorriso, la cultura, la capacità comunicativa immediata, e… qualche altra cosa degna di memoria: nipote della scrittrice Sibilla Aleramo, studiò Lingue all’università di Genova; partigiana sulle montagne della Liguria, fu poi docente a Genova e a Barcellona per 15 anni; chiamata a Milano all’ufficio Classici della Mondadori, vi restò finché, nel ’70, si ritrovò alla testa delle prime battaglie contro gli aborti clandestini, quelle lotte che finirono per portarla alla Camera dei deputati. Con tenacia e passione Adele Faccio si battè per cambiare la legislazione e modificare la cultura e il costume. “Fu l’alleata appassionata delle donne”,  scrisse in una nota la Lega per i diritti sessuali della Persona. Fu tra le radicali più intransigenti, pronta a farsi arrestare per affermare il diritto al divorzio e all’aborto, che all’epoca era un reato penale. Emma Bonino era con lei nella battaglia per i diritti civili: “Con Adele ho iniziato la mia militanza politica nella lotta contro l’aborto clandestino e le mammane; con lei sono entrata per la prima volta in Parlamento; ho condiviso con Adele aspre battaglie insieme a Marco Pannella, Mauro Mellini, Adelaide Aglietta, Gianfranco Spadaccia; di lei conservo un ricordo pieno di affetto e tenerezza”.

Guardate, infine, con quale “garbo” la combattiva Adele Faccio spiega le sue ragioni sulla libertà e sulla sessualità in una antica tramissione televisiva del 1976, in presenza di un giovane Marco Pannella (TRIBUNA POLITICA): http://www.youtube.com/watch?v=Aui8F9yU6GI

Citazione dall’intervista: La sessualità è qualcosa che nasce dall’individuo, è la base più profonda di ogni libertà; non esiste libertà che non passi dalla libertà sessuale…

Qualora il link non fosse inserito correttamente, sarà possibile riprovare qui: http://www.facebook.com/pages/Adele-Faccio/269559612932?sk=wall&filter=1 … o qui: http://www.facebook.com/gpbuscaglia

Annunci

0 Responses to “CINQUE ANNI SENZA L’ADELE”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: